Amorosi: Progetto “Bilancio Partecipativo”

0

di Giuseppe Pietropaolo. I vertici della locale sezione del Partito Democratico hanno ideato ed articolato un questionario a risposte multiple, che sarà recapitato ai cittadini, con l’invito a compilarlo e a restituirlo, in tempi brevi, presso la cassetta delle lettere della sezione stessa, sita in via Mazzini. I questionari raccolti saranno analizzati dalle ore 19.00 del giorno 13 luglio p.v. , presso la sede del partito.

I rappresentanti del gruppo di maggioranza e quelli dei due gruppi di minoranza del consiglio comunale sono stati invitati alla elaborazione dei dati. L’iniziativa, secondo il direttivo della sezione, persegue l’obiettivo di “provocare” il cittadino “a far sentire la propria voce, senza travisamenti o dubbi di interpretazione”. Difatti, il questionario, secondo le note illustrative, con le quali è stato presentato alla cittadinanza, è “uno strumento di chiara applicazione di democrazia partecipativa”.

Nello specifico, come strumento di partecipazione e di indagine conoscitiva, vuole sollecitare il cittadino ad indicare:

  • – dove dovrebbero essere indirizzati gli investimenti economici;
  • – quale piazza/strada cittadina avrebbe bisogno di un’opera completa di riqualificazione;
  • – quale evento culturale andrebbe privilegiato;
  • – quale tributo locale sia da diminuire;
  • – quale categoria sociale dovrebbe essere maggiormente agevolata nel pagamento dei tributi locali;
  • – quale nuova struttura sportiva andrebbe realizzata sul territorio;
  • – la modalità con la quale andrebbe meglio garantita la sicurezza;
  • – la strategia con la quale si potrebbero aumentare le percentuali della raccolta differenziata;
  • – come incentivare il commercio;
  • – migliorare il funzionamento “della macchina comunale”;
  • – produrre occupazione per i giovani;
  • – se la comunità gradisce essere informata secondo le nuove tecnologie sulla vita amministrativa e/o usufruire dei servizi;

E’ auspicabile che le esigenze della comunità trovino accoglimento presso le istituzioni e sospingano chi gestisce la cosa pubblica ad impegnarsi a fondo per non deludere le speranze e le aspettative dei cittadini.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.