Cerreto: 4 SI per la sopravvivenza dell’Italia

0

di Giovanni Pio Marenna. Il prossimo 12 e 13 giugno saremo chiamati a votare per i referendum sulla gestione dell’acqua, sul ritorno al nucleare e sul legittimo impedimento. Votando per il SI’ si dichiara di voler abrogare e cambiare inique leggi approvate dal Parlamento, impedendo così una volta per tutte la privatizzazione dell’acqua, l’installazione di centrali nucleari sul territorio italiano e un incostituzionale privilegio che regalerebbe un’ingiusta impunità dai processi al presidente del Consiglio ed ai ministri, in contraddizione con il principio di uguaglianza davanti alla legge sancito dall’art. 3 della Costituzione. Si tratta di 4 SI’ importantissimi e vitali per il futuro del nostro Paese, per la sopravvivenza dell’Italia. Per discutere delle iniziative da intraprendere nei prossimi giorni per promuovere i quesiti referendari e per sostenere le motivazioni che ci portano a dire con piena convinzione i 4 SI’,

 

INVITIAMO

 

tutti i cittadini interessati, tesserati e non all’associazione politico-culturale “Da sempre per Cerreto”, a partecipare martedì 24 maggio alle ore 20:00 all’incontro che si svolgerà presso la nostra sezione (corso Umberto I).

 

Il 12 e 13 giugno 2011 votiamo 4 SI’:

 

Per togliere l’acqua dal mercato: l’acqua pubblica è un diritto di tutti, non un interesse di pochi.

Per dire no al nucleare: scongiurare il pericolo di un ritorno all’energia atomica.

Per una giustizia “uguale” per tutti: chi sta al governo deve fare leggi che servono al Paese e ai cittadini, non a salvare sé stesso.

 

ASSOCIAZIONE POLITICO-CULTURALE “DA SEMPRE PER CERRETO”

_____________________________________________________

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.