Telese. Consiglio Comunale del 18 marzo

0

di Antonio Giaquinto ( Uffico stampa del Comune di Telese Terme). In apertura di seduta il Presidente Michele Selvaggio ha inviato, a nome di tutto il Consiglio, al Sindaco Pasquale Carofano, in ospedale per un intervento di lieve entità, gli auguri di una pronta guarigione. A seguire i Consiglieri e i cittadini presenti hanno reso omaggio, con un minuto di raccoglimento, alle vittime della tragedia verificatasi in Giappone.

Il vice Sindaco Gianluca Aceto ha preso la parola per un doveroso riferimento alla festa per i 150 anni dalla proclamazione dell’Unità d’Italia, ponendo l’accento in particolar modo sul significato della memoria storica per costruire un’Italia unita, libera e indipendente.

Si è quindi passati all’esame dell’ordine del giorno.

Dopo l’approvazione dei verbali della precedente seduta, si è passati alla discussione sul trasferimento temporaneo del mercato settimanale. Il Consigliere con delega al commercio, Francesco Bozzi ha portato a conoscenza del Consiglio il lavoro svolto, insieme all’Ufficio Tecnico e al Comando di Polizia Municipale, per valutare tutte le possibili soluzioni alternative. Tutte le varie allocazioni, vale a dire, viale Minieri, zona Scafa, via Lagni, sono state ritenute inidonee per problemi di sicurezza. La scelta, di carattere temporaneo, è caduta su Corso Trieste e strade limitrofe, viale Europa e parcheggio antistante l’ex campo sportivo.

Ha preso la parola il capogruppo di minoranza Giuseppe Di Cerbo che non è intervenuto sul punto in discussione ma ha preferito esporre al Presidente Selvaggio alcune questioni attinenti i tempi di risposta alle interrogazioni del suo gruppo.

Il presidente Selvaggio ha rassicurato sulla tempestica e ha evidenziato che spesso le interrogazioni sono di carattere esclusivamente tecnico e quindi le risposte sono affidate agli uffici competenti.

Il Consigliere Alfano ha riportato all’attenzione della maggioranza la possibilità di allocare temporaneamente il mercato settimanale lungo viale Minieri, facendo presente che la richiesta era stata avanzata da 60 commercianti, protocollata il 28 gennaio scorso.

Il relatore Bozzi nella sua replica ha evidenziato che anche la scelta del viale Minieri è  stata valutata con precise relazioni tecniche che hanno documentato l’impraticabilità di tale soluzione e che, sentiti vari firmatari, si è appurato anche il loro scetticismo rispetto a tale allocazione. Inoltre Bozzi ha precisato la preferenza per Corso Trieste è avvenuta dopo incontri con le categorie sindacali del settore locali, provinciali e regionali. La scelta, è stato ribadito, ha solo carattere temporaneo e comunque, darà al mercato settimanale una connotazione più organica e funzionale.

La maggioranza ha approvato, la minoranza ha votato contro.

Punto successivo all’ordine del giorno relativo all’approvazione del nuovo Regolamento Commercio Aree Pubbliche. Il relatore Francesco Bozzi ha chiesto l’approvazione del Regolamento atteso che la materia del commercio al dettaglio su aree pubbliche è stata inserita nella Legge 114 del 31 marzo 1998 e successivi provvedimenti regionali in base ai quali al Comune spetta il compito di individuare e regolamentare le aree e di concedere le relative autorizzazioni.

Il regolamento in vigore approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.43 del 27/12/2000, composto da 25 articoli, necessita di una rivisitazione alla luce delle nuove norme comunitarie, nazionali e regionali, in armonia con le peculiarità della realtà telesina. Il nuovo regolamento è composto di 40 articoli ed è stato approvato in Commissione.

Prima del voto il Consigliere Fuschini ha evidenziato la opportunità di un maggiore coinvolgimento delle commissioni che non devono essere convocate solo per ratificare le decisioni assunte dalla maggioranza.

Approvazione all’unanimità del Protocollo d’intesa tra Comune e Diocesi per la realizzazione del Centro Pastorale con la Diocesi che, come ha relazionato il vice Sindaco Gianluca Aceto, si è impegnata a mettere a disposizione la somma di 140.000 euro e il Comune destinerà questa somma al finanziamento dei maggiori oneri che riguardano la corresponsione delle indennità di esproprio che sono lievitate nel corso degli anni. Inoltre la Diocesi anticipa una ulteriore cifra pari a 238.695 euro che sarà restituita dal Comune di Telese Terme con canoni semestrali a partire dal 1 giugno 2015 con un tasso di interesse pari all’1%.

Aceto a nome di tutto il Consiglio ha ringraziato il Sindaco Carofano per il suo impegno quotidiano nel portare avanti questo accordo per la realizzazione di un’opera così importante per la cittadina. Il Presidente Selvaggio ha ringraziato anche il Vescovo mons.Michele De Rosa per aver voluto con grande determinazione la realizzazione del Centro Pastorale a Telese Terme.

Al rilievo del Consigliere Fuschini sull’impegno della Provincia a contribuire con 100.000 euro, il vice Sindaco e Assessore Provinciale Aceto ha replicato che l’impegno assunto dalla precedente Amministrazione Provinciale non si era tradotto in atti concreti e allo stato ci sono maggiori difficoltà, viste le sofferenze di cassa di tutti gli Enti, a recuperare tale somma, ma  sicuramente farà di tutto per ottenere tale somma.

Approvazione all’unanimità anche dell’ultimo punto all’ordine del giorno relativo al riconoscimento del requisito del Comune di Telese Terme come Comune ad economia turistica e città dell’arte con relazione dell’Assessore Gennaro Capasso che ha evidenziato come sono stati acquisiti tutti i pareri richiesti dalla legge regionale dopo che il Comune ha presentato apposita richiesta alla Giunta Regionale. Alla richiesta va allegata la delibera di Consiglio Comunale con i pareri positivi richiesti e ottenuti.

Seduta chiusa alle ore 19.17

Comunicato stampa n.10/2011

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.