Fai sventolare il tricolore

1

di Giovanni Barile. (Addetto Stampa del Forum dei Giovani di Cerreto Sannita). L’iniziativa del Forum Giovani in collaborazione con il Nucleo Volontari Protezione Civile di Cerreto Sannita parte domenica 6 marzo, e si estenderà per tutte le due settimane successive. L’idea è quella di coinvolgere l’intera cittadinanza ad esporre una bandiera italiana (il cosiddetto “Tricolore”) sulle proprie finestre e sui propri balconi in ricorrenza dell’anniversario che determina i 150 anni dell’Unità d’Italia. Sul volantino che promuove il progetto campeggiano le parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “Quel che è giusto sollecitare è un approccio che ponga in piena luce il decisivo avanzamento storico che la nascita dello stato nazionale ha consentito all’Italia, e la sua rinascita su basi democratiche nel segno della Costituzione”. Parole che fungono da ispirazione per i giovani di Cerreto, che alla commemorazione di questo evento non se la sono sentita di rimanere inerti e hanno deciso di onorare il proprio Paese in qualche modo. Principalmente lo scopo è di esortare i propri compaesani a partecipare anch’essi in modo tangibile, colorando la cittadina con i colori patriottici e creando così un ambiente di festa in maniera semplice e alla portata di tutti.

 

Giovanni Barile

Addetto Stampa del Forum dei Giovani di Cerreto Sannita

 

1 commento

  1. Spiacente di dissentire, ma per noi meridionali l’unità d’Italia è stata solo una catastrofe che ancora non vede fine, quando, spero presto, non vedrò più le varie mafie, l’emigrazione dei giovani, la speculazione e le offese gratuite a noi terroni, solo allora sulla mia casa sventolerà il tricolore. Purtroppo, la poca informazione sulla realtà storica e sociale che hanno portato all’unità d’Italia, ancora oggi deprime le occasioni di sviluppo e soprattutto di coscienza personale e sociale, che sono le sole fondamenta su cui operare per risorgere in maniera durevole e autonoma.
    Saluti, e buona lettura di questo sito, che può essere il volano di una coscienza dell’appartenenza condivisa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.