L’agricoltura in cattedra

0

di Teresa Piazza. Nella mattinata di martedì 22 febbraio u.s. le classi quarte e quinte della Scuola Primaria di Guardia S. hanno partecipato all’incontro interattivo “L’agricoltura in cattedra…” nell’ambito del Progetto   “Educazione alla salute”. “La promozione di stili di vita positivi, anche attraverso interventi  di informazione e formazione per docenti, studenti e loro famiglie con particolare riferimento ai temi dell’alimentazione” , fortemente voluta dal Dirigente Scolastico, Prof.ssa Silvana Santagata, sin dal  primo anno del suo incarico, rientra nella D.M. n.87/10- concernente l’individuazione di interventi prioritari  per l’arricchimento e l’ampliamento dell’offerta formativa-, nel  POF  della scuola, come naturale percorso disciplinare e interdisciplinare, nel Progetto “Continuità con il territorio” e  nel Progetto “Frutta gratis nelle scuole”.

L’incontro fa parte  di una delle fasi del “Programma di Comunicazione ed Educazione Alimentare, per le Visite in Fattoria Didattica  e per il Progetto Europeo PAC: Agricoltura, Ambiente e società” . La prima fase  ha coinvolto le docenti in un seminario  presso  una  Fattoria Didattica per la presentazione  del programma.  La   seconda fase   ha riguardato la formazione degli alunni da parte  della dott.ssa     C. Visca, esperto agronomo , della dott.ssa Venezia, esperto nutrizionista, del dott. Baccari, del dott. Della Peruta, del dott. Tornasciuolo e del dott. Petrillo.

L’ incontro ha avuto lo scopo di avvicinare il mondo scolastico alla multifunzionalità del mondo agricolo; una occasione per far scoprire ai ragazzi, con un approccio interattivo e ludico:

  • l’origine degli alimenti e le principali  filiere produttive dell’agroalimentare;
  • il ruolo dell’agricoltura sostenibile nella difesa e tutela dell’ambiente e del  territorio;
  • gli aspetti storici, antropologici e culturali legati al mondo rurale;
  • le nostre radici e la nostra identità
    Si è  trattata di una giornata di studio prevista dalla Unione Europea per trasferire informazioni su come e cosa mangiare per stare bene in salute.
    E’ stato somministrato agli allievi un questionario anonimo a risposta multipla per stabilire quali siano le conoscenze riguardo l’alimentazione. A seguire la dott.ssa Visca ha presentato  il PAC (Politiche Agricole Comunitarie) come un insieme di regole riguardanti l’agricoltura e gli scambi, allo scopo di migliorare le condizioni delle popolazioni che vivono in campagna. Ha spiegato come nella produzione e vendita del prodotto importante è la filiera, cioè l’insieme di tutte le attività che partecipano alla produzione e della commercializzazione di un prodotto alimentare. Obbligatoria all’interno della filiera la tracciabilità e la rintracciabilità del prodotto, facendo comprendere  ai bambini le caratteristiche e l’importanza dei codici presenti su ognuno di essi  per capirne l’origine e la provenienza. La dottoressa ha parlato poi, dell’etichetta di un  prodotto che ne diventa una vera e propria carta d’identità ed ha preso come esempio i codici che troviamo sulle uova, spiegandone i significati.  La dott.ssa Venezia, esperta nutrizionista, ha parlato della Dieta Mediterranea, elaborata da un ricercatore americano, Ancel  Keis e diventata oggi Patrimonio mondiale dell’umanità.  Dopo aver proiettato un breve cartone animato in cui un saggio accompagnatore faceva notare al bambino ciò che di poco salutare metteva nel suo carrello della spesa, avvalendosi di slide, ha presentato la piramide alimentare, ha parlato delle proteine, dei carboidrati, dei grassi e delle vitamine. Al termine della lezione ai piccoli allievi è stata offerta l’opportunità di formulare domande e molti sono stati i bambini che hanno voluto esprimere dubbi o curiosità. L’ incontro è piaciuto moltissimo tant’è che tutti sono stati silenziosi e attenti per tutta la mattinata, mostrando partecipazione e coinvolgimento. Nel bel mezzo della lezione è stato distribuito ai bambini il sedano, rientrante nella “fruttagratis”, altra iniziativa posta in essere dal Ministero delle Politiche Agricole e a cui la Direzione Didattica di Guardia S. ha aderito, meritando così i complimenti della dott,ssa Venezia che ha elogiato la scuola e la sua Dirigente per lo sforzo mostrato nell’ educare gli allievi ad un’alimentazione giusta e corretta. La giornata si è conclusa con una sorpresa che ha lasciato i bambini senza parole… giù in palestra li attendeva un Teatro dei burattini, anzi il famoso Teatro dei burattini di Joe Ferraioli, e, tra l’entusiasmo generale e la suspense, hanno assistito ad un simpaticissimo spettacolo, i cui protagonisti si  sono dilettati in una gara di cucina dando, ovviamente, notevole importanza ai prodotti usati. Ad ogni alunno è stata  distribuita  una bottiglina  d’olio extravergine.
    Questa fantastica giornata scolastica si è conclusa nella certezza che i bambini sono tornati a casa consapevoli che una sana alimentazione ed un corretto stile di vita ai quali dovranno abituarsi sin da ora li farà vivere a lungo e in ottima salute.
    La prossima fase coinvolgerà gli alunni delle classi III con  la Visita Guidata  presso la Fattoria Didattica “La Rosa dei venti” a Sant’Agata dei Goti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.