Consulta Ambientale di San Salvatore Telesino

0

di Maria Teresa Pigna. In un incontro, chiesto da noi ed ottenuto il 03 gennaio scorso, con i consiglieri comunali, abbiamo quindi voluto rappresentare il disappunto degli aderenti rispetto all’insufficiente coinvolgimento dei cittadini da parte dell’Amministrazione, soprattutto per le politiche connesse all’ambiente e alla gestione del territorio (leggi nostra richiesta di incontro).

In particolare, l’iniziativa assunta dall’Amministrazione con l’approvazione, nel consiglio comunale del 3 dicembre scorso, delle nuove linee guida per la redazione del nuovo piano urbanistico comunale, e delle osservazioni al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, senza alcuna partecipazione dei cittadini, e con una scarsa pubblicità finanche della convocazione del relativo consiglio comunale, hanno rappresentato un grave “passo indietro” nel processo comunque avviato dalla nuova amministrazione di maggiore apertura alla partecipazione democratica.

Il Sindaco Izzo, sempre in occasione dell’incontro del 3 gennaio, ha raccolto il nostro invito e si è impegnato perché ci sia per il futuro maggiore informazione e più coinvolgimento (per i dettagli leggi il verbale della riunione).

Subito dopo siamo stati informati che già con delibera di Giunta n. 184 del 26.11.2010, era stato deciso di destinare in comodato d’uso i locali dell’ex Circolo Anziani presso il vecchio Municipio, al Nucleo Volontari della Protezione Civile e alla Consulta Ambientale, che dunque ha ora a disposizione una sede dove effettuare le riunioni, che si è stabilito di fissare a cadenza quindicinale (il primo ed il terzo lunedì di ogni mese, dalle ore 18.30 alle ore 20.00).

C’è stato inoltre l’impegno a tenere in considerazione le proposte della Consulta nell’elaborazione del piano rifiuti, tenuto conto anche del rinvio dell’ingresso della Provincia nella gestione del ciclo, con la possibilità quindi di una gestione autonoma almeno fino al prossimo 31 dicembre.

Per quanto riguarda il P.U.C., l’Amministrazione, ed in particolare l’Assessore delegato, Arch. Leucio Iacobelli, hanno dato la loro disponibilità  per avviare un confronto con la Consulta, mettendo a disposizione tutta la documentazione già esistente.

Inoltre è  stata recepita la richiesta della Consulta di confronto sul “Regolamento per la installazione e l’esercizio di impianti di telefonia e radio telecomunicazione” (piano antenne), già elaborato dagli uffici comunali, ma la cui approvazione, prevista nella stessa seduta di consiglio del 3 dicembre 2010, fu poi rinviata.

Uno degli obiettivi della Consulta è quello di tutelare il paesaggio, i suoli agricoli, i corridoi ecologici e le oasi naturali presenti sul nostro territorio, in quanto beni comuni che appartengono a tutta la Comunità. Le procedure in corso per l’elaborazione ed approvazione del nuovo P.U.C., il piano antenne, il piano rifiuti, ecc. rientrano a pieno titolo fra le tematiche che devono essere oggetto di confronto con i cittadini e, a nostro avviso, quanto più i cittadini dimostreranno interesse e capacità di intervento, tanto meglio sarà possibile tutelare la nostra salute e le risorse del  territorio.

Auspichiamo quindi che un numero sempre maggiore di cittadini vorranno impegnarsi in prima persona nelle attività della Consulta, o che comunque vorranno esercitare il loro diritto all’informazione e alla partecipazione attiva all’amministrazione del nostro territorio e della nostra Comunità.

Per fornire notizie su quanto già fatto, e sulle future attività che vorremmo svolgere, abbiamo anche realizzato e pubblicato un blog (http://consulta-ambientale.blogspot.com/), in continuo aggiornamento, dove intendiamo inserire tutto il materiale che sarà elaborato, tutti i documenti che saranno resi disponibili dall’Amministrazione e tutte le notizie ed informazioni utili: tramite questo strumento qualunque cittadino potrà proporre e sottoporre osservazioni, suggerimenti, problematiche, ecc, in tema di ambiente e salvaguardia del territorio pubblicando commenti oppure utilizzando la casella di posta elettronica consulta.ambientale@gmail.com.

Sono già disponibili, sul blog,  il regolamento della Consulta, i verbali di tutti gli incontri, la prima bozza di proposta sui rifiuti, con la possibilità di commentare e fornire contributi.

Sui vari temi trattati abbiamo invitato e continueremo ad invitare l’amministrazione a mettere i documenti a disposizione di tutti i cittadini nei tempi utili per permettere di sottoporre ed accogliere altre proposte, criticità ed osservazioni anche in sede di incontri cittadini-amministrazione opportunamente pianificati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.