Guardia. Progetto ‘Sezione primavera’

0

di Teresa Piazza. Anche quest’anno la Direzione Didattica di Guardia Sanframondi parteciperà al BANDO per la   progetti sperimentali di ampliamento offerta formativa rivolta a bambini dai due ai tre anni di età – “SEZIONE PRIMAVERA” o comunque che compiano due anni entro il 31 dicembre.

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Silvana Santagata, e il Direttore dei servizi generali e amministrativi, dott.ssa Maria Colangelo,  fortemente motivate e persuase della validità e della portata del progetto sono gratificate dalla fiducia delle famiglie che hanno iscritto i propri figli

Il Progetto, iniziato lo scorso anno scolastico, ha avuto una positiva ricaduta sul territorio sia di Guardia che di comuni limitrofi.

Se lo scorso anno la sezione Primavera   è  stata  avviata  a marzo, quest’anno le famiglie ne hanno chiesto  l’iscrizione  e la frequenza già da settembre e con un prolungamento di orario.

Insieme all’Amministrazione Comunale è  stato   possibile e fattibile il funzionamento della sezione Primavera  da settembre con un tempo  scuola dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 17 e il  sabato dalle ore 8 alle ore 13.

La SEZIONE PRIMAVERA lavora in continuità con la Scuola dell’Infanzia Statale dal momento che il servizio “ è da intendersi come servizio socio-educativo integrativo e aggregato alle attuali strutture delle scuole dell’infanzia pubbliche”.

La SEZIONE PRIMAVERA dispone di  locali  idonei sotto il profilo funzionale e della sicurezza, rispettosi delle norme regionali e dei regolamenti comunali vigenti in materia, e rispondono alle diverse esigenze dei bambini della fascia da due a tre anni, quali, in particolare accoglienza, riposo, gioco, alimentazione, cura della persona, ecc.; gli spazi sono arredati  in maniera tale da  qualificare l’ambiente educativo come contesto di vita, di relazione, di apprendimento; il  personale  assunto tramite bando pubblico è professionalmente idoneo per la specifica fascia di età, è in regola con le norme contrattuali vigenti e partecipa a    specifiche forme di aggiornamento.

Il fiore all’occhiello è  costituito dal progetto di integrazione di bambini eritrei appartenenti alla comunità di San Lupo.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.