Un sindaco incapace di amministrare

0

di Giovanni Pio Marenna. ( Gruppo da sempre per Cerreto)  Il sindaco e i pochi consiglieri rimasti nel gruppo “Insieme per Cerreto” non sono in grado di amministrare e non perdono occasione per inventarsi scuse, alibi e quant’altro, con il solo intento di scaricare su altri la loro comprovata e manifesta incapacità amministrativa.

La prova è nei fatti:

::

::

  • in questi 18 mesi abbiamo assistito ad un triste teatrino segnato da una totale improvvisazione, nonché da un’evidente approssimazione nella formulazione di proposte, delibere consiliari, eccetera;
  • totale mancanza di preparazione sulle tematiche da parte dei tanto decantati consiglieri/assessori;
  • abbandono dell’aula ogni qual volta non si era in grado di argomentare;
  • pesanti silenzi su richieste di chiarimenti e…. cifre in libertà.

La ritrovata maggioranza costituita dal connubio “Insieme per Cerreto – Leali” (Santagata, Barbieri, Del Vecchio, ecc.) ha portato all’approvazione di debiti fuori bilancio dagli importi imprecisati (!!!) e di un fantomatico riequilibrio di bilancio con il solo magrissimo risultato di far sopravvivere un’amministrazione comunale priva di programmazione, di idee e di capacità. Un sindaco, che pur non avendo i numeri per amministrare, resta tenacemente incollato alla sua poltrona, preferendo galleggiare piuttosto che ammettere con dignità di aver politicamente fallito. Talmente debole da non avere neppure il coraggio di ritirare la delega di vicesindaco a chi, in ogni seduta del Consiglio Comunale, non perde occasione per contestarne fortemente l’operato.

Non siamo noi che gli impediamo di amministrare, è lui che non è capace di farlo!!!

Per questa ragione si vede costretto ad inventare ipotetici nemici, trame, ostacoli, presunte congiure che non fanno altro che generare tensioni nella comunità, cosa alla quale si è sempre dedicato….così come qualche anonimo imbecille. Il suo delirio di onnipotenza lo porta a credere, e qui si tocca il paradossale, che l’ospedale sia salvo ed a promuovere giudizi positivi sulla riconversione, dimenticandosi che qualche mese fa affermava che quest’ultima era una vera e propria sciagura per il nostro territorio. Che dire….siamo alle comiche finali!!!

Il sindaco oggi, dopo aver sempre ignorato le proposte che venivano dai banchi della minoranza, nonché le decisioni unanimi del Consiglio Comunale, fa appelli alla responsabilità. Ma rispetto alla pesante criticità dei conti pubblici, davvero pensa di non averne e di essere estraneo a questa situazione? Dov’era nei 5 anni della precedente amministrazione Barbieri quando ricopriva la carica di vicesindaco? Cos’ha fatto nei 18 mesi da sindaco? Nulla!!! Addirittura ha contribuito ad aggravare la già difficile situazione economica, con la complicità dei suoi accoliti.

La sua arroganza e il suo ostinato attaccamento alla poltrona lo portano ad accettare ogni sorta di compromesso, determinando in questo modo un ulteriore peggioramento delle già precarie condizioni economiche e sociali di Cerreto.

Il sindaco di fronte a questo stato di cose lasci in pace questo paese e, con senso di responsabilità, prenda atto del fallimento politico del suo progetto e, conseguentemente,

SI DIMETTA!!!


GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA “DA SEMPRE PER CERRETO”
(i consiglieri comunali Roberto Stanziano, Sebastiano Ricci, Rocco Corvaglia,
Giovanni Pio Marenna e Giuseppe Fappiano)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.