Ecco perché avevamo ragione noi. Ed ora avanti verso un dialogo possibile!

0

di Giovanni Pio Marenna. Prima di dire qualcosa sull’attuale situazione politico-amministrativa del nostro paese, è necessaria una premessa. Secca, stringente, ma inevitabilmente necessaria. In buona sostanza, rispetto a tutto quello che è successo nell’ultimo anno e mezzo nel panorama politico cerretese,….AVEVAMO RAGIONE NOI, AVEVANO RAGIONE GLI UOMINI E LE DONNE di “DA SEMPRE PER CERRETO”. Certo,  un’affermazione di questo tipo, che evidentemente non lascia spazio a mediazioni di sorta, può sembrare sfacciatamente di parte e meramente auto-celebrativa. Ma non è cosi’!! La mia affermazione è suffragata dai fatti, e i fatti, per definizione, non rientrano nella sfera dell’opinabile. Proverò ad elencarne alcuni:

– avevamo ragione noi, quando un anno e mezzo fa, all’indomani delle elezioni, sostenemmo che la maggioranza non sarebbe riuscita a governare il nostro paese, tante e tali erano le contraddizioni che essa covava al suo interno. I fatti lo hanno dimostrato.

– avevamo ragione noi, quando sostenemmo che la gestione della cosa pubblica perpetrata da quest’amministrazione avrebbe portato al collasso economico la nostra comunità. I fatti lo hanno dimostrato.
– avevamo ragione noi, quando sostenemmo che senza un repentino cambio di rotta l’impoverimento sociale e culturale del nostro paese si sarebbe acuito. I fatti lo hanno dimostrato.
– avevamo ragione noi, quando sostenemmo che manifestazioni improvvisate realizzate per soddisfare la velleitaria “grandeur” di qualche assessore non avrebbero portato reali benefici a Cerreto ed ai cerretesi. I fatti lo hanno dimostrato.

– avevamo ragione noi, quando sostenemmo che la linea scelta, in perfetta solitudine, dal sindaco Santagata sulla questione Ospedale si sarebbe rivelata una catastrofe. I fatti lo hanno purtroppo AMPIAMENTE dimostrato.

Una premessa del genere si rendeva necessaria per cercare di riportare un pò  di chiarezza in un dibattito che viene sempre più inquinato da chi tenta di celare la verità delle cose.
Veniamo all’oggi. Qualche giorno fa si è tenuto un Consiglio Comunale a dir poco arroventato. In esso si è definitivamente consumato il fallimento politico dell’amministrazione Santagata. La frattura determinatasi tra il gruppo dei “fedeli” al Sindaco e il nuovo gruppo consiliare costituitosi all’interno della maggioranza appare ormai insanabile. I toni dello scontro all’interno della maggioranza sono stati così forti da rappresentare la cartina di tornasole di una manifesta inconciliabilità politica. Si è discusso di truffe, ricatti a consiglieri comunali, spartizione di appalti, strane operazioni durante la campagna elettorale, il tutto in un’atmosfera permeata di profondo rancore. Ancora una volta è Cerreto ad uscire sconfitta.

Francamente non so quale sarà il destino di questa amministrazione, né mi interessa entrare nelle diatribe interne alla maggioranza, riconoscendo, però, al gruppo dei “Leali”, il coraggio di una scelta difficile. Ciò che invece so con certezza è cosa voglio per questo paese e per il suo futuro. Questo paese ha bisogno di lasciarsi alle spalle personalismi vecchi e nuovi, c’è bisogno che un’intera classe dirigente riconosca il proprio fallimento e si faccia da parte, lasciando spazio alle nuove generazioni. Occorre far saltare quel tappo che per troppi anni ha impedito che Cerreto potesse liberare le proprie energie migliori. Occorre guardare alle storie politiche di ognuno non come ad un elemento di incomunicabilità, ma come il presupposto fecondo di un dialogo possibile. Solo così saremo capaci di incamminarci lungo il percorso di cui il nostro paese ha un estremo bisogno….IL PERCORSO DEL CAMBIAMENTO!!!

Rocco Corvaglia, consigliere comunale

del gruppo consiliare di minoranza “Da sempre per Cerreto”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.