Telese. Regolamento per la gestione e l’utilizzo degli impianti sportivi comunali

0

di Antonio Giaquinto. (Ufficio stampa del comune di Telese Terme) Con Delibera di Consiglio Comunale n.21 del 20.09.2010 è stato approvato il “Regolamento per la gestione e l’utilizzo degli impianti sportivi comunali”.

Il Regolamento, pubblicato sul sito internet del Comune, si compone di 5 Titoli e di 31 articoli e disciplina “le forme di utilizzo e di gestione degli impianti sportivi di proprietà comunale, secondo quanto previsto dall’articolo 90, commi 24, 25 e 26, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e dalla normativa vigente in materia”.

Nella sua relazione in Consiglio Comunale il Consigliere delegato allo sport Francesco Bozzi ha posto l’accento sulla necessità di una regolamentazione della materia al fine, sia di ottimizzare i costi, sia di garantire una manutenzione corretta degli impianti, alcuni dei quali sono in funzione 7 giorni su 7 e per l’arco dell’intera giornata e dunque sottoposti ad un processo di usura molto accentuato.

“ Mi preme sottolineare – dichiara Francesco Bozzi – che per la prima volta è stato redatto e successivamente approvato dal Consiglio Comunale un Regolamento per garantire una corretta gestione degli impianti sportivi comunali, il che, è evidente, reca con sé i connotati della trasparenza e della garanzia per tutti i cittadini”.

Dopo le disposizioni generali contenute nel Titolo I , nel Titolo II dedicato alla “gestione degli impianti sportivi” si precisa che la stessa può essere o diretta o affidata a terzi, in via preferenziale a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, associazioni polisportive, discipline sportive associate(polisportive),federazioni sportive nazionali e che sono a carico del gestore le spese per il personale ed i volontari; la gestione, custodia, pulizia e manutenzione ordinaria dell’impianto; utenze e consumi; imposte, tasse, costi per le autorizzazioni eventualmente necessarie allo svolgimento delle attività sportive; versamento a favore del Comune di cauzione in garanzia del corretto svolgimento delle attività sportive.

L’affidamento della gestione avviene mediante convenzione.

Il Titolo III chiarisce i criteri generali per l’uso degli impianti sportivi, dall’assegnazione in uso ai destinatari, dalla sospensione alla revoca delle assegnazioni in uso.

L’art. 28 del Titolo IV affronta il tema delle “tariffe”.

  1. Per l’uso degli impianti sportivi comunali è dovuto, da parte degli utenti, il pagamento di apposite tariffe nella misura e con le modalità annualmente fissate dalla Giunta Comunale.
  2. Le tariffe possono essere orarie o a prestazione.
  3. Le tariffe sono differenziate in base al tipo di impianto e alle tipologie di utilizzo.
  4. Per gli impianti sportivi dati in concessione a terzi la tariffa per l’uso dovuta dall’utente è pagata al concessionario; negli altri casi al Comune.
  5. La dimostrazione dell’avvenuto pagamento del corrispettivo d’uso costituisce presupposto per l’accesso   ed il conseguente utilizzo degli impianti.
  6. Qualora nel corso della stagione sportiva il soggetto autorizzato all’uso non intenda o non possa usufruire con regolarità delle ore assegnate secondo il calendario di utilizzo, è tenuto a segnalarlo tempestivamente all’Amministrazione Comunale. Qualora rinunci ad oltre il 40% delle ore assegnate, la somma versata a titolo di tariffa oraria non sarà restituita. In caso di mancato utilizzo della struttura sportiva per cause indipendenti dalla volontà dei richiedenti, i versamenti effettuati saranno rimborsati.


L’uso degli impianti comunali è invece concesso a titolo gratuito alle Scuole di Telese Terme che ne facciano richiesta, limitatamente al periodo scolastico e agli orari scolastici, compresa l’attività di avviamento alla pratica sportiva.

L’uso a titolo gratuito di impianti sportivi da parte di Associazioni sportive, sociali e/o culturali o Federazioni Sportive che ne facciano richiesta per specifiche manifestazioni una tantum, può essere definito dalla Giunta Comunale con proprio atto, tenendo conto delle seguenti priorità:

  • assenza di fini di lucro del richiedente;
  • accesso gratuito del pubblico alla manifestazione;
  • utilità sociale della manifestazione.


In merito alla questione delle tariffe d’uso il Consigliere con delega allo sport Francesco Bozzi tiene a precisare che “non si tratta assolutamente di tariffe vessatorie e che le somme incassate saranno utilizzate esclusivamente per migliorare le strutture stesse in modo da garantirne sempre la perfetta efficienza e sicurezza per gli atleti e per il pubblico”.

Su iniziativa dello stesso Consigliere Bozzi è allo studio l’istituzione di una Coppa Disciplina che vada a premiare non la società che consegue i migliori risultati sportivi, bensì quella che si è distinta maggiormente nella cura ed utilizzo dell’impianto ottenuto in gestione.

La Coppa consisterà nell’erogazione di un contributo da parte del Comune che andrà ad ammortizzare o anche ad annullare del tutto le somme versate dalla società quale tariffa d’uso.

Comunicato stampa n.63/2010

Telese Terme 04/10/2010

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.