Prima serata di ArTelesia Festival

0

di Daniela Riccardi. Taglio del nastro, ieri sera, per ArTelesia Festival 2010, il concorso internazionale del corto cinematografico e teatrale, in programma fino a domenica 29. Buona l’ affluenza di pubblico per la serata dedicata alla sezione Scuola dell’infanzia, primaria e secondaria. Stasera tocca alla Scuola secondaria di II grado e Università, domani alla sezione Diversamente abili. In programma, sempre domani, il film-documentario La maglietta rossa di Mimmo Calopresti, che sarà presente al festival per ritirare il premio per l’impegno civile dei suoi lavori cinematografici.

Tanti gli ospiti presenti alla serata d’apertura, a cominciare da Massimo Bonetti, che ha ricevuto un premio per il suo lavoro di attore. Assegnati, inoltre, i premi ad Anna Scalfati per l’impegno sociale dimostrato nella sua attività di giornalista, e a Rita Pacillo, poeta e donna di cultura.

Vincitore della prima serata il cortometraggio Ci vuole un libro del Circolo didattico di Bari. Quattro i premi attribuiti: per il soggetto di grande attualità e per la forza espressiva delle immagini il premio della critica è andato all’Istituto Manzi di Guidonia con I ragazzi del III millennio; per la tematica ecologica e l’originalità della messa in scena il premio della giuria è stato accordato al Centro di cultura per l’immagine e cinema di animazione di Torino con M’illumino di meno; per l’originalità con la quale viene sottolineata l’importanza dell’apprendimento e del sapere il premio come miglior soggetto è stato assegnato al Circolo didattico Perone di Bari con Ci vuole un libro; per la straordinaria espressività attraverso la quale la “macchina” diventa “uomo” per veicolare il messaggio di una vita ecosostenibile il premio come miglior attore è andato a Luigi Corbino per Il fiore di latta, diretto da Massimo Puglisi della direzione didattica I Circolo Garibaldi di Raffadali.

Le menzioni speciali  sono state conferite, invece, all’Istituto J.F. Kennedy di Cusano Mutri per lo spot Le Bellezze del mio paese, all’Istituto comprensivo di Apice per il corto Sulle tracce del passato, alla direzione didattica di Colle Sannita – Scuola di Circello per Il Sole e la luna, alla scuola di San Giorgio del Sannio per il corto Il Calore e la Moldava, ispirato al capolavoro disneyano. Riconoscimento pure per Il giovane Gambero, corto teatrale di Angelo Maiello dell’Istituto comprensivo di Dugenta.


Soddisfazione è stata espressa da Pasquale Carofano, sindaco di Telese Terme, per la qualità dei lavori in concorso e per il valore dell’iniziativa culturale che, oltre alle proiezioni cinematografiche, ha richiamato a Telese Terme i ragazzi Erasmus provenienti da tanti paesi del mondo. In piena sintonia anche l’assessore comunale al turismo, Gennaro Capasso, che ha evidenziato l’importanza di eventi culturali come l’ArTelesia Festival per il rilancio del territorio e l’esportazione del Sannio oltre i confini regionali. Apprezzamento per le tematiche sociali e ambientali dei lavori in concorso è arrivato dal vicesindaco e assessore provinciale all’ambiente,Gianluca Aceto, che ha precisato il supporto della Provincia di Benevento ad un festival che si consolida ogni anno sempre di più.


Info: www.artelesiafestival.it

Ufficio stampa

ufficiostampatelesia@libero.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.