Cusano. Contributi per canoni di affitto

0

di Lucia Franco. Dalla data odierna e fino al 30 settembre 2010 sarà possibile richiedere, mediante raccomandata A.R. o consegna a mano,  presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Cusano Mutri, un contributo per il rimborso parziale dei canoni di affitto riferito all’anno 2010.

Alla richiesta vanno allegati i seguenti documenti:

::

  • dichiarazione sostitutiva unica, resa e sottoscritta dal concorrente, ai sensi del decreto legislativo31 marzo 1998, n.109 e successive modifiche ed integrazioni, debitamente compilata in ogni sua parte, per la verifica della situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare;
  • dichiarazione resa dal concorrente, ai sensi del D.P.R. 445/2000, per il possesso, unitamente al proprio nucleo familiare, dei requisiti previsti dall’art. 2 , lettere a, b, c, d, e ed f della legge regionale 2 luglio 1997, n.18;
  • contratto di locazione regolarmente registrato;
  • ricevuta di versamento della tassa di registrazione mod F23
  • dichiarazione ISEE o Autocertificazione per l’annualità precedente per la quale il richiedente non sia in possesso della stessa attestazione;
  • copia delle ricevute mensili di versamento del canone
  • copia del provvedimento di sfratto rilascio e dichiarazione, ai sensi del D.P.R. 445/2000, che a seguito dello sfratto è stato stipulato un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo, con le modalità stabilite dalla legge 431/98.

Il Comune provvederà all’istruttoria delle domande verificandone la completezza, la regolarità, la congruità e la rispondenza ai criteri del bando e successivamente procederà alla stesura di una graduatoria provvisoria, che sarà pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito del Comune (www.comunecusanomutri.it), in funzione di un coefficiente derivante dal  rapporto tra canone,al netto degli oneri accessori, e valore ISEE dell’anno precedente a quello di riferimento.

A parità di punteggio, sarà data priorità ai concorrenti in base alle seguenti condizioni e secondo l’ordine di elencazione delle stesse:

  1. soggetti nei confronti dei quali risulti emesso provvedimento di rilascio dell’abitazione e che abbiano proceduto a stipulare un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo con le modalità previste dalla legge 9 dicembre 1998, n.431.
  2. nuclei familiari senza fonte di reddito;
  3. ultrasessantacinquenni;
  4. famiglie monoparentali;
  5. presenza di uno o più componenti disabili;
  6. numero dei componenti il nucleo familiare.

Il bando completo è consultabile sul sito www.comunecusanomutri.it.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.