Pagani di Paupisi. Tributo ai Nomadi con la band ‘AltaTensione’

di Paolo Gioia. Grande attesa alla contrada Pagani di Paupisi per il concerto dell’Official Tribute Band dei Nomadi, “AltaTensione”, in occasione dei festeggiamenti di Maria Santissima di Pagani organizzati dall’associazione socio-culturale ‘Il Sogno’. Il concerto si terrà domenica 25 luglio in piazza Pagani alle ore 21.00.

La Band, di origine romana, nasce nel 2003 spinta soprattutto dalla passione per la musica “Nomade” e dalla profonda ammirazione per il gruppo emiliano che in oltre quarant’ anni di attività ha segnato il corso della storia della musica italiana. Nel 2006 la Band è stata selezionata per partecipare alla prima rassegna Nomadi Official Tribute Band, che si è tenuta a Casalromano (MN) in occasione dell’annuale Raduno Nazionale dei Fan’s Club, durante la quale gli stessi Nomadi hanno assegnato alla band una “targa” di riconoscimento, attribuendo al gruppo il titolo “Nomadi Official Tribute Band”. L’anno successivo, nel maggio 2007 alla band è stata assegnata una seconda targa Nomadi Official Tribute Band.  Nel 2007 il gruppo ha avuto il piacere di suonare con Cico Falzone, Daniele Campani e Massimo Vecchi, rispettivamente chitarrista, batterista e bassista dei Nomadi, durante un concerto a Roma.
L’attuale formazione è costituita da sei elementi. Alla batteria, Matteo Santi (30), allievo di Ettore Mancini e Derek Wilson, al basso Maurizio Testani (27) studente del St. Louis di Roma, alle chitarre Francesco Sausa (24) studente anche lui del St. Louis di Roma e Alessandro Ciaraldi (29), allievo di Riccardo Corso, alle tastiere Maurizio Lenzi (26) diplomato in conservatorio e studi jazz, e alla voce Corrado Casieri (33) allievo di Giulietta Zanardi e Silvia Cortella. Dunque domenica sera alla contrada Pagani grande concerto degli ‘Altatensione’, che faranno rivivere dei bei momenti con le meravigliose canzoni de ‘I Nomadi’, che hanno fatto la storia della musica italiana.


Paupisi 23.07.2010

Paolo Gioia

Associazione socio-culturale ‘Il Sogno’



Prima edizione di TelesèBellissima

»
Articolo Successivo

Telese: storia per immagini di Viale Minieri

«
Articolo Precedente

Lascia un tuo commento

Devi accedere a ViviTelese per lasciare un tuo commento.

Se non sei registrato su ViviTelese.it clicca qui per registrarti.