Castelvenere, contrada San Tommaso. Sono 400 le firme di cittadini

1

di Carmine Sanzari Il giorno 13 maggio c.a è stata fatta pervenire la Petizione al Presidente della Provincia di Benevento con prot. n. 0014223, al Prefetto di Benevento per conoscenza, ed al Sindaco del Comune di Castelvenere prot. n. 2769. La petizione è stata sostenuta con il contributo anche dei residenti dei paesi limitrofi, contro uno degli incroci più pericolosi situato nel mezzo tra i territori montani e quelli della Valle Telesina. Come già precedentemente segnalato nei comunicati precedenti, si tratta dell’incrocio tratteggiato dalle due provinciali Telese Terme-Cerreto Sannita e la Castelvenere – San Salvatore Telesino, situato nel bel mezzo del centro urbano di C/da San Tommaso. La petizione ora in mano alle autorità competenti, si spera possa essere presa in seria considerazione, perché diretta a stimolare ed orientare le istituzioni in indirizzo, a programmare un intervento concreto ed incisivo, di fronte un incrocio pericoloso che ha accumulato nel tempo incidenti gravi, gravissimi e mortali. Per concludere, tale petizione non’è altro che una legittima richiesta di cittadini allo scopo di salvaguardare, e la incolumità dei residenti, che quella di tutti coloro i quali ogni giorno lo attraversano per numerosi motivi. Nello specifico il contenuto della Petizione presentata:

PETIZIONE

Presentata dai residenti della C/da San Tommaso, Castelvenere (BN) con il contributo firmatario dei residenti dei Comuni limitrofi

CRITICITÀ ALL’INCROCIO

CASTELVENERE – SAN SALVATORE TELESINO

TELESE TERME – CERRETO SANNITA

I sottoscritti residenti di C/da San Tommaso del Comune di Castelvenere (BN) con il contributo firmatario dei residenti dei Comuni limitrofi, segnalano le innanzi criticità,

ricordato che, la Strada Provinciale Telese-Cerreto e la San Salvatore Telesino – Castelvenere già oggetto di numerose segnalazioni in merito alla carenza di manutenzione, è frequentata regolarmente da un numero elevato di macchine in tutto l’arco della giornata;

ricordato che, sulla stessa vi è la presenza di un incrocio tratteggiato dalla intersezione di due importanti arterie Provinciali, la San Salvatore Telesino-Castelvenere e la Telese Terme – Cerreto Sannita, il cui tragitto è regolato da un impianto semaforico;

ricordato che, all’incrocio frequentemente si assiste ad incidenti gravi, i quali  coinvolgono anche terzi innocenti;

ricordato che, non molto tempo fa, gli abitanti della C/da San Tommaso sono stati terrorizzati da due incidenti mortali;

ricordato che, la C/da San Tommaso è un centro URBANO costituito da innumerevoli agglomerati civili e commerciali;

ricordato che, la C/da San Tommaso è carente di opere per i pedoni, (anziani, bambini) e dei relativi impianti necessari alla salvaguardia della incolumità;

ricordato che, attualmente, sia la segnaletica orizzontale, che quella verticale ordinaria, è chiaramente insufficiente a garantire la privata e pubblica incolumità;

PERTANTO

VISTO l’art. 32 della legge 17 maggio 1999, n. 144, istitutiva del “Piano nazionale della sicurezza stradale” finalizzato a ridurre il numero e gli effetti degli incidenti stradali;

VISTA la legge 488/99 che all’art. 56 ha previsto il finanziamento degli interventi in materia di sicurezza stradale, da attuare da parte degli enti proprietari delle strade territorialmente competenti, sulla base dei programmi annuali;

VISTO il Programma d’azione Comunitario 1997-2001 in materia di sicurezza stradale;

VISTO il “Piano nazionale della sicurezza stradale”, approvato con la delibera CIPE n. 100 del 29 novembre 2002, ed il secondo “Programma annuale di attuazione 2003”, approvato dal CIPE nella seduta del 13 novembre 2003; “3° Programma di attuazione”, approvato con delibera CIPE n. 143 del 21/12/2007;

CONSIDERATO che detto programma indica come obiettivo per gli Stati membri la riduzione del numero dei morti e dei feriti gravi a seguito degli incidenti stradali del 40% entro il 2010;

VISTO il D.L. n. 267 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali”;

VISTA la Seduta del 7 ottobre 2005 – Deliberazione N. 1263 – Area Generale di Coordinamento N. 14 – Trasporti e Viabilità – Realizzazione del Centro Regionale Integrato Sicurezza Stradale – Azione Strategica prevista dal Secondo Programma Annuale di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale e seguenti;

CHIEDONO:

  • all’Amministrazione Provinciale di Benevento, ed al Comune di Castelvenere per quanto di propria competenza, in ossequio a riferimenti di legge e ai deliberati su enunciati, che intervengano concretamente ed incisivamente per risolvere le criticità su esposte, per scongiurare possibili ulteriori episodi mortali, proteggere la incolumità degli abitanti e quella di tutti coloro i quali ogni giorno attraversano tale incrocio.


Sicuri e fiduciosi di un esito concreto della presente petizione si allegano n. 400 firme, con osservanza i sotto elencati firmatari.


1 commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.