San Lupo accolti i primi 35 eritrei

0

di Giorgio Gibertini

Sono arrivati oggi a San Lupo (BN) alle ore 10 i 35 rifugiati eritrei destinatari del Progetto “Piccoli Comuni, grande solidarietà” – PON Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007 – 2013 UE. Gli ospiti sono stati accolti dal personale di Connecting People e del Consorzio Amistade nella struttura destinata al progetto (ex scuola elementare, Via Orti n. 2), dove si è subito provveduto a servire la colazione, consegnare kit igienici e di vestiario e assegnare le stanze.

Alle ore 11.30 è stato organizzato dal sindaco di San Lupo Irma De Angelis un incontro al comune per dare il benvenuto agli ospiti e presentarli alla popolazione. All’incontro erano presenti, oltre al sindaco, Soulib Briss e Fabiola Conti in rappresentanza dell’UNHCR, Il dott. Caputo in rappresentanza del Ministero dell’Interno, l’assessore comunale Giovanni Gugliotti, i consiglieri comunali Nicola D’Aloia e Lupo Di Palma, Rino Di Domenico del Consorzio Amistade e Giuseppe Lorenti e Orazio Micalizzi del consorzio Connecting People.

“Come sindaco e come cittadina di San Lupo – ha detto Irma De Angelis – sono contenta di essere qui oggi per darvi il benvenuto ed assicurarvi che il comune e la popolazione locale sono contenti di accogliervi. San Lupo, anche se piccolo, è un comune generoso e faremo tutti in modo di favorire la vostra integrazione nel nostro territorio”.

“Connecting People – ha spiegato Orazio Micalizzi, vicepresidente del Consorzio, ai ragazzi ed alle famiglie eritree appena arrivati – è l’ente gestore sia della struttura in cui alloggerete qui a San Lupo che del Cento di Accoglienza in cui siete stati ospitati sino a ieri a Salina Grande. Il nostro consorzio, con il supporto di Amistade, vi garantirà tutti i servizi di cui avrete bisogno; a conclusione delle vacanze di Pasqua inizieranno le diverse attività previste dal progetto, a partire dai corsi di italiano, e tutti i bambini saranno subito inseriti nelle scuole materna ed elementare locali ”.

Ufficio stampa Giorgio Gibertini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.