‘Vinci Telese’ verso la chiusura della campagna elettorale

0

di Assunta Funaro

Ancora poche ore al comizio di chiusura, che si svolgerà come consuetudine in Via Aldo Moro, e poi calerà il silenzio su questa campagna elettorale.I cittadini nel corso di queste settimane hanno avuto modo di incontrare spesso Pasquale Carofano e la sua squadra, di ascoltarne i programmi, ma anche di dare qualche indicazione e consiglio perché, come il candidato sindaco ha tenuto più volte a precisare “è attraverso il coinvolgimento di tutti i cittadini che si attuano le scelte amministrative nella trasparenza democratica”.

Il progetto Vinci Telese vuole qualificare Telese come città termale dei servizi reali a beneficio di tutta la valle telesina e per far ciò, sono state messe in campo le migliori professionalità e competenze.

Carofano ha sempre parlato di un programma che si svolgerà in due fasi. “Nella prima, il nostro progetto prevede la risoluzione di problemi semplici, dalle buche dell’asfalto all’abbattimento delle barriere architettoniche, alla realizzazione dei marciapiedi. Interventi semplici, necessità primarie di cui il paese ha veramente bisogno”. Contemporaneamente c’è un team già al lavoro che sta studiando la possibilità di reperire fondi europei, regionali e provinciali per mettere in atto la seconda parte del progetto, quella relativa alle grandi opere e infrastrutture che daranno nuovo vigore alla città, soprattutto dal punto di vista lavorativo.

Carofano precisa “il comune è stato lasciato senza un euro, sono stati contratti oltre 200 mutui. Dobbiamo portare a Telese le risorse europee, nazionali e regionali e nella nostra compagine ci sono tutte le competenze e le capacità per farlo e per avviare grandi progetti come il ripristino della piscina olimpionica, la riqualificazione del Grassano, la sala multimediale di 5° generazione. Tutti interventi che consentiranno alle zone più periferiche di riammagliarsi con il centro e trasformare la città nel motore della valle telesina”.

Priorità assoluta va data alla realizzazione del Polo Scolastico e del Centro Diocesano, opere per cui sono stati già stanziati i finanziamenti.

Finanziamenti che si è rischiato di perdere negli ultimi sette mesi per la negligenza dell’amministrazione uscente.

“Il Centro Diocesano e il Polo Scolastico saranno il fiore all’occhiello della nostra città. Centri di aggregazione per tutta la cittadinanza, che oggi sente la necessità di luoghi e spazi dove poter interagire e relazionarsi”.

Nuove idee sono emerse dal confronto tra Carofano e i cittadini nel corso di queste settimane. Tra queste, la realizzazione di un polo fieristico nell’area dell’ex Cetel “che ha una storia di rilievo nel nostro territorio perché ha dato lavoro a tanti concittadini. È una struttura che va recuperata e trasformata nella vetrina per le attività locali e per i prodotti enogastronomici della nostra terra”.


Assunta Funaro addetto stampa

Comitato elettorale Vinci Telese Pasquale Carofano Sindaco

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.