Seconda edizione del Progetto Ilaria 2010

1

di Gerardo Casucci

Prenderà il via oggi pomeriggio, presso il Palazzo dei Congressi delle Terme di Telese, la seconda edizione del Progetto Ilaria. L’iniziativa è promossa dalla Casa di Cura San Francesco e dalla Fondazione Salvatore Maugeri, in collaborazione con la Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia. Già lo scorso anno ha avuto ed anche quest’anno avrà come protagonisti i bambini della Scuola Primaria di sette comuni della Valle Telesina (Telese Terme, San Salvatore Telesino, Castelvenere, Puglianello, Amorosi, Melizzano e Solopaca). Nel 2009 sono stati visitati circa 1000 bambini e, da un’attenta valutazione, sono emersi singolari profili di rischio, tra questi, la correlazione tra l’obesità dei bambini e quella dei genitori.

Il Nuovo Piano Sanitario Nazionale 2010-12, “Piano Sanitario per la Prevenzione” , ha come obiettivo la correzione  di stili di vita anomali negli adolescenti e nei bambini. A tal proposito, è stato coinvolto in questo programma di prevenzione anche il Ministero dell’Istruzione. Il Progetto Ilaria anticipa, di fatto, lo spirito del nuovo Piano Sanitario Nazionale.

La necessità di modificare gli stili di vita nei bambini e negli adolescenti nasce dal fatto che in Europa ed in Italia negli ultimi anni abbiamo assistito ad un drammatico incremento della obesità in questa fascia di popolazione. Secondo i dati divulgati dall’Istituto Superiore di Sanità, l’Italia, insieme alla Grecia ed al Portogallo, sono le Nazioni a più alta percentuale di bambini obesi. Addirittura nella Regione Campania si raggiunge la percentuale del 50%: la più alta di tutte le Regioni.

Un programma di intervento sulla correzione di anomali stili di vita è stato organizzato anche negli Stati Uniti. Difatti Michele Obama è impegnata in un progetto di riduzione dell’obesità infantile utilizzando significative risorse economiche.

Quest’anno il Progetto Ilaria prevede lo sviluppo di un programma di formazione per gli alunni, le famiglie ed i Docenti. Sarà presentato materiale didattico finalizzato alla conoscenza dei fattori di rischio cardiovascolare. Lo Staff,  particolarmente qualificato, ha già condotto iniziative di prevenzione sulla popolazione quali le due edizioni del Cardiolab di Telese Terme e la prima edizione del Progetto Ilaria.

L’obiettivo, tanto ambizioso quanto essenziale del Progetto Ilaria 2010, è quello di sensibilizzare le Famiglie, la Scuola e le Istituzioni a favorire stili di vita salutari nei bambini e negli adolescenti.

1 commento

  1. Condivido in pieno, Dott. CASUCCI, ringraziandoti infinitamente, per queste tue iniziative, per il bene della collettività, infatti, con il trascorrere degli anni, il fattore obesità, soprattutto adolescenziale,è in forte aumento..Molti pensano, che gli stessi, mangiano, solo skifezze, o quant’altro, “sarà pur vero !!!”, a monte sicuramente cè un problema, è va sicuramente affrontato…..” meglio prevenire ke curare ” finkè cè il tempo e la possibilità di farlo..
    Grazie Gerardo, e Staff….

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.