Telese: si prepara un’alleanza anti Di Cerbo

2

Segnalazione di Giuseppe Grimaldi tratto da ‘il Mattino’ a firma di Vittorio Vallone

Con molta probabilità saranno tre le liste elettorali che si confronteranno alle elezioni amministrative in programma a fine marzo a Telese Terme. Ma non è escluso che due liste possano accorparsi (Abbamondi e Carofano insieme contro Di Cerbo)Le tre attuali squadre saranno tutte rigorosamente civiche. C’è da registrare, intanto la smentita dell’Udc, attraverso il coordinatore cittadino Giuseppe De Cicco, circa paventati apparentamenti con Rifondazione Comunista.

Dopo la discesa in campo dell’assicuratore Giuseppe Di Cerbo, che sta ultimando la squadra che lo accompagnerà in campagna elettorale, sembra assodata anche la candidatura a sindaco dell’avvocato Angela Abbamondi sostenuta dall’assessore provinciale Gianluca Aceto, che nel caso di vittoria elettorale occuperebbe il posto di vice sindaco, e da un nutrito gruppo di esponenti della società civile.

In un documento sottoscritto da alcuni cittadini si spiegano le ragioni che hanno portato ad elaborare l’idea amministrativa del duo Abbamondi-Aceto. «Telese Terme ha bisogno di un’amministrazione seria, responsabile, competente – spiega il neo comitato elettorale -. I problemi evidenziatisi negli ultimi mesi ci richiamano al dovere di ricostruire il senso di appartenenza alla comunità. È necessario pensare una Telese vivibile, attenta ai bisogni di chi la abita e la frequenta. Il nostro Comune, oggi in una situazione difficile, ha bisogno di rilancio, di speranza, dell’avvio di un nuovo ciclo che sia capace di ricucire il tessuto umano, sociale ed economico. La pianificazione urbanistica, l’attenzione alle fasce deboli della cittadina, il rilancio dell’economia, anche attraverso la valorizzazione dell’ambiente e della risorsa termale, la cultura della democrazia e della trasparenza; sono questi i temi fondanti di un’amministrazione che sappia mutare il volto della cittadina».

Certezze ci sarebbero anche sulla lista che vede candidato sindaco Pasquale Carofano. Quest’ultimo è stato individuato e scelto per rappresentare la sintesi tra Giovanni Liverini e Gennaro Capasso, rispettivamente rappresentanti delle due liste che hanno sfidato l’ex sindaco Giuseppe D’Occhio nella competizione del 2009. Carofano, membro del Pd, capeggerà una lista civica con candidati provenienti, quindi, dalla lista Liverini, da quella Capasso e dalla società civile. L’intesa è stata possibile grazie all’accordo elettorale che ha determinato un fattivo «passo indietro» di entrambi i leader dell’opposizione e che si è concretizzato dopo oltre tre settimane di incontri e trattative.

2 Commenti

  1. Non mi sembra che la determinazione di Liverini e di Capasso vada inquadrata come ‘accordo elettorale’. Ritengo piuttosto che vada vista come responsabile presa di coscienza che Telese necessita di un radicale stravolgimento dei meccanismi di gestione, cui peraltro i due leaders hanno già dato ampia testimonianza di impegno. Sarebbe significativo che altri seguissero lo stesso stimolo!

  2. Sarebbe veramente “utile” per Telese che almeno questa volta non ci si presenti divisi ad affrontare la lista che rappresenta l’amministrazione uscente che tanto “bene” ha fatto….. per Telese negli ultimi 20 anni.
    Se poi i Telesini sono così autolesionisti e vogliono che, ancora una volta, vinca il solito “noto” vuol dire che preferiscono che la nostra cara cittadina continui nel suo attuale percorso di decadenza e degrado.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.