Per l’acqua pubblica … ci metto la firma !

1

Segnalazione di Giovanni Pio Marenna

“Parte la campagna di raccolta firme per inserire nello Statuto del Comune di Cerreto Sannita il principio che l’acqua è un bene di tutti, non una merce. Proprietà e gestione devono essere pubbliche.” Il Circolo Cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà “Luigi Scorpio” di  Cerreto Sannita, promuove una petizione per la raccolta firme che abbia come fine quello di far inserire nello Statuto Comunale di Cerreto Sannita il riconoscimento dell’acqua come bene comune e diritto umano universale, dichiarando il servizio idrico privo di rilevanza economica. Pertanto chiediamo a tutti i cittadini di firmare per:  riconoscere nello Statuto Comunale di Cerreto Sannita l’accesso all’acqua come diritto umano, universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico, la cui gestione è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica;

S.E.L. sarà presenti in piazza San Martino nei giorni Domenica 14 Febbraio e Domenica 21 Febbraio, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 per la raccolta firme.

Il Portavoce del Circolo
Ricci Domenico

1 commento

  1. la firma sulla petizione riguardante l’acqua come bene pubblico, credo sia riservata, purtroppo, alla cittadinanza di Cerreto Sannita; ma se potesse essere estesa in qualche modo – essendo l’acqua, senza alcun dubbio, un bene pubblico, indispensabile alla sopravvivenza di qualsiasi forma vivente, il diritto al cui accesso e’ universale e inalienabile – la mia firma sarebbe tra le prime in testa alla lista.

    Anna Musco

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.