Cerreto Sannita : il dado è tratto …

0

Gruppo consiliare ‘ Da sempre per Cerreto ‘

E’ da molto tempo che il gruppo “Da Sempre per Cerreto” sta sottolineando a più riprese la fragilità della maggioranza consiliare dettata dall’accumularsi di forti tensioni interne che, oramai, non sembrano più conciliabili. Semmai ci fosse stato bisogno di una conferma, in occasione dell’ultimo consigli comunale la conferma c’è stata….e che conferma!!! Tra i punti all’ordine del giorno era prevista la votazione in merito ad una variazione di bilancio; ebbene, al voto negativo del nostro gruppo si è aggiunta

in maniera inaspettata (ma forse neanche tanto…) l’astensione del Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Del Vecchio. La cosa, già politicamente molto grave per la maggioranza, diventa addirittura clamorosa se si vanno a guardare le motivazioni addotte da Del Vecchio per motivare la propria astensione. In pratica Del Vecchio, come da noi ribadito d’altronde, esprimeva dei forti dubbio sul fatto che il tutto non fosse una variazione, bensì un assestamento di bilancio mascherato, lasciando intendere che anche in altre occasioni potevano essere state adottate delibere simili. Trattandosi, dunque, a detta non di un becero ed ideologizzato consigliere di minoranza, ma del presidente del consiglio espressione della maggioranza, di un provvedimento illegittimo Del Vecchio si asteneva per, udite udite, “…tutelare la propria posizione personale…”. Ovviamente le dichiarazioni di Del Vecchio hanno letteralmente scatenato il panico all’interno della maggioranza, tanto che tutta la discussione seguente è stata un reciproco scambio di accuse tra i banchi della maggioranza e, a suggellare il tutto, un simpatico e vivace battibecco tra Del Vecchio e il vice-sindaco Massarelli fatto di volti paonazzi e di “cordiali” rimpalli di responsabilità. Ancora una volta….Cerreto non merita tutto questo!!! In effetti le perplessità espresse da Del Vecchio erano più che fondate.  In quella fantomatica variazione di bilancio la maggioranza, in realtà, presentava un vero e proprio “lifting” affinché non si affrontasse in Consiglio la vera questione economica dell’ente, non si discutesse della reale situazione difficoltosa, non si parlasse dell’effettivo deficit. E così, dopo il richiamo di qualche mese fa ad assumersi fino in fondo e non a chiacchiere le responsabilità di contrarre altri mutui (che metteranno ancor di più in ginocchio il comune per i prossimi 20 anni), capendo anche cosa significa indebitare ulteriormente le casse comunali, si dilatano le divergenze tra Del Vecchio e la maggioranza. Crepe che iniziano a farsi profonde. Differenze di vedute che si ampliano. Quest’amministrazione sta pattinando su una coltre di ghiaccio finissimo che si sta frantumando non solo riguardo ad alcune diverse posizioni politiche, ma anche al fatto di voler evitare di affrontare certi argomenti che imbarazzerebbero non poco il sindaco e i suoi non molto fidi discepoli. Di certe cose, vedi anche alla voce “eolico”, preferiscono proprio non sentirne parlare. Non sia mai che qualche consigliere di maggioranza, rendendosi conto di cosa davvero stia succedendo, e succederebbe nel caso vengano installate le pale, non gli volti le spalle per una ritrovata capacità critica. Le contraddizioni all’interno della maggioranza sono a questo punto tante e tali che solo un miracolo potrebbe riuscire a ricomporle, il “grande architetto” non tollera distinguo ed a tutti diventa sempre più evidente che… “il dado è tratto!!!”

Gruppo Consiliare “Da Sempre per Cerreto” (i consiglieri comunali Roberto Stanziano, Sebastiano Ricci, Rocco Corvaglia, Giovanni Pio Marenna e Giuseppe Fappiano)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.